La parabola ecologica

Bianco e nero. Più bio più inquino. La coscienza ambientale. Il progresso tecnico. L’economia. L’importanza della triade. La miopia ecologica. La speranza di un cambiamento. C’era una volta l’isola di Pasqua. Un lembo di territorio con risorse, foreste e una popolazione. Poi, ad un certo punto, la vita si estinse. Una parabola che possiamo quasi„La parabola ecologica“ weiterlesen

Quando la cordialità ritorna a casa

Da anni sono un frequentatore medio dell’Engadina. Prima con gli esploratori e oggi con la famiglia. Sono ancora vivi i ricordi di quando fra una discesa di sci e una pausa era uso commentare il comportamento altezzoso di molti sciatori. Parlo di St. Moritz / Celerina ed erano gli anni ottanta e inizio degli anni„Quando la cordialità ritorna a casa“ weiterlesen

Tre volte coglione

Non c’è che dire un bel titolo. Ma vediamo di cosa si tratta. Era una domenica uggiosa. Il Natale, il suo significato, le sue speranze erano già da un paio di giorni un bel ricordo. Così per ammazzare un po’ di tempo, fra una lettura dotta e scherzosa, mi sono imbattuto su un’immagine. L’immagine de„Tre volte coglione“ weiterlesen

La forza delle idee

Il Dio denaro. Il popolo e le idee. Lo sport quale macchina da soldi. La mobilitazione del tifoso per salvare una squadra. Il ruolo delle società o del filantropo. Lo stato e le infrastrutture. L’ecologia. Dopo queste poche righe introduttive, sorge sicuramente la domanda se sto impazzendo, oppure se la mia machiavellica mente vuole giocare„La forza delle idee“ weiterlesen

Kritisiere mich und du bist erledigt!

Die Kritikkultur. Die Harakiri-Gefahr. Die anderen rügen, sich selbst aber nicht tugendhaft verhalten. Die Fehler machen immer die anderen. Offen sein und andere kritisieren. Sich angegriffen fühlen. Den Mut besitzen, etwas zu wagen, die Angst, zu scheitern. Versuchen Sie einmal, einen Lehrer zu kritisieren. Der Ärger ist vorhersehbar. Garantierter Ärger. Auch der kleinste Ratschlag, eine„Kritisiere mich und du bist erledigt!“ weiterlesen

Criticami e sei finito!

La cultura della critica. Il pericolo harakiri. Il razzolare bene, ma predicare male. Chi sbaglia è sempre l’altro. Essere aperti a criticare gli altri. Sentirsi sotto attacco. Il coraggio di osare, la paura di fallire. Provate una volta a criticare un insegnante. Guai in vista. Guai garantiti. Anche un semplice consiglio, una piccola innocua osservazione„Criticami e sei finito!“ weiterlesen