Virus – nome in codice: uomo

virusÈ una piaga per l’umanità. Si moltiplica, si espande. È intelligente. Ha diverse forme. Il virus che può ambire al crollo dell’umanità è l’umanità stessa. L’uomo. Probabilmente sono stato influenzato da una visione apocalittica nel famoso film Matrix con Keanu Reeves. Oppure da una più realistica lettura di Gustav Le Bon in „Psicologia delle folle“ (1895). Oppure più probabilmente dallo scorrere delle notizie quotidiane che irrompono nelle nostre case. Oppure in fondo da considerazioni e osservazioni che anno dopo anno ho visto e vivo tutt’ora.

I turisti del futuro visiteranno forse i resti arrugginiti dei grattacieli di New York, proprio come noi oggi ammiriamo le macerie delle città maya?

… Forse. Probabilmente. Dipende dal Virus. Dipende solo da noi, dalle nostre sensibilità e da una gestione migliore delle risorse del nostro pianeta.

Una volta per descrivere la nascita del liberalismo, un professore citava una storiella di un lago e dei pescatori. Un pescatore, se solo, poteva pescare come, quando e quanto voleva. Poi si aggiunse un secondo, un terzo e via via i pescatori erano tanti. Se tutti pescavano quando e quanto volevano c’era il rischio reale che prima o poi non sarebbe più stato possibile pescare. Ecco perché per garantire a tutti il diritto di pescare era importante imporre delle regole. In un certo senso per garantire la libertà, bisognava imporre delle regole.

Jared Diamond

E così questo piccolo esempio si sposa bene con il testo di Jared Diamond in Collasso – Come le società scelgono di morire o vivere. L’autore definisce cinque fattori che sono serviti per analizzare i crolli o meno delle diverse società; il cambiamento climatico, il danno che causano i popoli al territorio, la risposta delle società ai loro problemi, i rapporti con i popoli amici e la presenza dei nemici. I fattori che stanno alla base del fallimento, del crollo ma anche del successo sono quattro; il gruppo – la società – non riesce a prevedere il sopraggiungere del problema, non si accorge che il problema esiste, se ne accorge ma non prova a risolverlo, e cerca di risolverlo ma non ci riesce.

collasso-jared-diamondIl libro anche se ormai datato di alcuni anni (prima edizione 2005) conserva tutta la sua attualità. Si potrebbe pensare ad un testo allarmistico o peggio ancora catastrofico, ma in realtà il contenuto è un messaggio duro, correlato di esempi, di analisi ma anche di speranza. Capire la storia per prepararci al futuro. Il Virus umano è però il fulcro del problema. Certamente le catastrofi naturali cicliche provocate dalla natura stessa – caduta di una meteorite per esempio, sono importanti, ma più importante per il solo fatto che siamo noi i padroni di noi stessi è il comportamento della nostra società, una società sempre più interconnessa e globale. Inveire contro le grandi industrie, il capitalismo, il potere politico e/o dittatoriale per risolvere i problemi ambientali è un gergo comune, ma come asserisce Diamond è l’opinione pubblica la parte indispensabile per far cambiare le pratiche ambientali ai diversi attori coinvolti.

Noi siamo il Virus. Ma non è detto che dobbiamo essere un virus maligno a tutti i costi!

 

Jared Diamond
Collasso – Come le società scelgono di morire o vivere
Giulio Einaudi editore
ISBN 88-06-17638-2

Pub_i

Advertisements

2 Kommentare zu “Virus – nome in codice: uomo

  1. Pingback: La parabola ecologica | Opinione 67

  2. Pingback: Da oggi, lavoro quando voglio! | Opinione 67

%d Bloggern gefällt das: