Cyberwar – Internet come teatro di guerra

La tematica della sicurezza nella rete fa parte ormai della nostra quotidianità. Ormai a detta di alcuni operatori  la guerra è iniziata; spionaggio o sabotaggio informatico, messa in pericolo della nostra vita sociale e privata, sabotaggio di infrastrutture. Probabilmente niente di nuovo; si tratta di un normale sviluppo, di una nuova tendenza, insomma di un nuovo capitolo de l’Arte della guerra. Come la scoperta della catapulta, la scoperta della dinamite, la meccanizzazione e per finire all’informatica. Novità che hanno modificato, a volte anche profondamente, la conduzione della guerra. Il Dr. Sandro Gacken, ricercatore tecnico e di sicurezza ha pubblicato un libro presso la Open Source Press (ISBN 978-3-941841-23-9) nel quale si propone di rispondere a diversi interrogativi quali; chi sono i guerrieri del computer e cosa vogliono, quali danni possono causare, cosa significa questo trend negli affari militari in relazione all’informazione e infine l’autore si domanda quali siano le misure atte a difendersi.

Nel 2010, un altro libro, Richard A. Clarke e Robert K. Knake, dal titolo Cyberwarthe next threat to national security and what to do about it era pubblicato da Harper Collins Publishers (ISBN 978-0-06-196223-3). Un libro che ha saputo portare al centro dell’attenzione la problematica della rete, sollevando – a torto o a ragione – grandi discussioni. Due libri con lo stesso nome dunque. Essendo il primo scritto nel nostro continente, mentre il più famoso negli States, sicuramente i due testi sono interessanti per i diversi approcci, culture e soluzioni.

Advertisements
%d Bloggern gefällt das: