La Cyber milizia

L’Estonia sta reclutando un esercito di fanatici del computer allo scopo di difendersi dalla minaccia di una guerra cibernetica. La mossa, avviene a quasi quattro anni da quando il paese fu sottoposto ad una ad un’ondata di attacchi informatici, in cui gli hacker attaccarono con successo diversi siti web di ministeri, partiti politici, giornali e banche.

Secondo il Daily Mail, mobilitare questo esercito di programmatori, ingegneri e informatici di software ha richiesto parecchio tempo. La Cyber Defence League è un’organizzazione di volontari che in tempo di guerra sarebbe integrata nella struttura dell’esercito regolare.

Il ministro della difesa Jaak Aaviksoo parlando alla radio confermava che la lega effettua degli esercizi regolari focalizzati sulla difesa della rete informatica. Gli estoni sono più che disposto per contribuire a rafforzare le loro difese elettroniche. Il paese ha ancora nella propria memoria collettiva il ricordo di ciò che significa essere occupato da un esercito straniero. L’Estonia fu occupata dall’esercito sovietico nel 1939, dalla Germania nel 1931 e dall’Unione Sovietica fino al 1991. Per questo motivo, sempre secondo il ministro, esiste in Estonia una forte tradizione alla resistenza contro qualsiasi invasore.

Più dell’ottanta per cento degli estoni effettua transazioni bancarie online ed é al contempo anche uno dei paesi piú online al mondo. Il ministro estone, sta considerando seriamente di organizzare questo servizio in un servizio di leva militare.

 

Advertisements
%d Bloggern gefällt das: